20 gennaio 2014

Dai la sveglia al tuo metabolismo!

Solo pochi fortunati hanno un metabolismo così efficiente da permettersi di mangiare qualsiasi cosa senza riportare conseguenze per la salute!
Tutti gli altri, soprattutto dopo un periodo di esagerazioni alimentari e di impigrimento, come succede durante il mese di dicembre, si accorgono che nonostante cerchino di ridurre quello che mangiano, non si vedono effetti.... Ecco come rimediare.

Aumenta la massa muscolare
Il nostro corpo brucia calorie anche a riposo - perciò è importante effettuare la valutazione del Metabolismo Basale - quindi maggiore è la componente muscolare, maggiore è il consumo energetico a riposo. L'aumento dell'attività fisica (soprattutto quella anaerobica, che aumenta la massa ma sembra bruciare poche calorie) quindi incide sul tuo consumo energetico e sul tuo metabolismo anche non direttamente durante l'esercizio stesso.
Per sapere quanto è il rapporto attuale tra la massa grassa e la massa magra puoi fare una misurazione con il plicometro o un'analisi BIA.
Aumenta l'attività fisica
L'esercizio aerobico (camminare, correre, andare in bicicletta) non aiuta ad aumentare la massa muscolare, ma a bruciare calorie sia durante l'esercizio stesso che nelle ore immediatamente successive.
Bevi tanta acqua
Se sei disidratato, anche poco, il tuo metabolismo rallenta perché gli manca un elemento chiave per lavorare bene: l'acqua. Bevi acqua regolarmente o mangia frutti e verdure freschi o lessati, ricchi di acqua.
Usa con moderazione stimolanti del metabolismo
Alcuni alimenti come la caffeina o alcuni componenti degli "energy drink" hanno l'effetto di aumentare il consumo energetico dell'organismo. Purtroppo, nella maggior parte dei casi, questo effetto dura solo quando li assumi e può comunque comportare rischi per alcune categorie di persone (soggetti ansiosi, nervosi, ipertesi, con problemi di insonnia, ragazzi, anziani....). 
Per quanto riguarda caffè, tè o tè verde, se non hai problemi cardiovascolari, possono aiutarti, almeno a sentirti più "attivo" oppure ad aumentare l'idratazione: l'importante è evitare lo zucchero.

Pasti regolari e spuntini tra i pasti
Pochi pasti abbondanti costringono il tuo metabolismo ad un "superlavoro" inutile e, anche se inizialmente può sembrare vantaggioso, con il tempo si rallenta il metabolismo tra un pasto e l'altro. Meglio 3 pasti al giorno (colazione, pranzo e cena) e spuntini tra un pasto e l'altro, proporzionati al tuo fabbisogno calorico.
Aiutati con le spezie
Le spezie, oltre ad avere alcuni composti che possono stimolare il metabolismo, permettono di diminuire il consumo di sale e quindi favoriscono l'idratazione. Se non hai altri problemi usa tranquillamente il peperoncino, ma anche l'aglio, la noce moscata, lo zafferano, la curcuma....
Scegli alimenti ricchi di proteine e poveri di grassi
L'organismo utilizza molte calorie per la digestione delle proteine, perciò un consumo regolare e bilanciato di alimenti proteici come carne, pesce, legumi, uova o latticini può aiutarti. Scegli alimenti con pochi grassi (ricotta piuttosto che formaggi, latte PS, carne bianca magra, filetto di pesce....) e non esagerare per evitare gli effetti collaterali, sul lungo periodo, di un'alimentazione iperproteica.
Evita le diete drastiche
Le diete troppo rigide possono dare effetti clamorosi la prima volta, facendoti perdere facilmente chili, ma una grande percentuale del peso viene dalla massa muscolare. Diminuendo la massa muscolare, l'abbiamo già visto, si abbassa il metabolismo. Ti ritroverai che dopo poche settimane dalla dieta avrai ripreso il peso con gli interessi! Se l'hai già fatto e ti trovi in questa condizione, devi necessariamente partire dal primo punto.

Nessun commento:

Posta un commento