4 ottobre 2014

Le 9 scuse più comuni per non cominciare un regime alimentare sano


Mi piace cucinare come faccio a non mangiare?

Certo che se si ha la casa sempre piena di ospiti o si fa parte di una famiglia di buongustai è difficile pensare ad un regime che permetta di perdere peso.
Per la salute di tutti però diventa indispensabile imparare a tagliare le calorie e a proporre alternative più sane. A chi piace cucinare non è un problema aggiungere un piatto in più, una novità sfiziosa che offra una scelta a chi vuole controllare il peso.
Gli esempi sono tanti: proporre un antipasto con verdure al pinzimonio, aggiungere ad ogni pasto insalate golose e macedonia di frutta o di verdura, sostituire i primi con zuppe di legumi e cereali, sostituire la panna con lo yogurt, evitare fritti e soffritti e proporre più spesso alimenti che vengono dalla cucina mediterranea (quella vera, quella "povera", non quella arricchita con strutto o grassi animali).
Chi ama la cucina sa bene che deve contare sulla qualità degli alimenti e non sulla quantità dei condimenti che rischiano di appiattire il gusto: perciò materie prima di qualità, poco sale e zucchero, tante spezie e aromi, preferire olio a crudo, burro quando serve, ma non più spesso di una volta alla settimana. 
Ci sono centinaia di siti o di libri da cui prendere ispirazione, molti sono citati nel mio blog in cui troverete ricette, link e idee:
Cibo&Salute 










Se proprio non ci sono idee, perchè non iscriversi ad un corso di cucina o di educazione alimentare?
Anche in questo caso ce ne sono per tutti i gusti, in gruppo si trovano nuove idee e nuove opportunità. Ma potete partire da questo:
http://saperedisalute.blogspot.it/p/blog-page.html

Nessun commento:

Posta un commento