26 giugno 2015

Estate: diamo un'occasione ai ragazzi!

Mantenere la forma fisica in estate per gli adulti è spesso un problema, ma non dovrebbe esserlo per i ragazzi. Invece, quello che dovrebbe essere il momento che dedicano al gioco e all'attività all'aperto, spesso diventa il periodo dedicato al sonno, alla pigrizia, alla televisione e alla playstation.
E questo favorisce l'obesità!
  • Il primo consiglio è, quindi, programmate le loro vacanze in modo che abbiano un'occasione per muoversi e fare attività ogni giorno. Centri estivi, amici compiacenti, nonni attivi, vacanze di gruppo, campi parrocchiali, turni tra genitori di coetanei; GREST....qualsiasi cosa si può inventare per non lasciare il figlio seduto tutto il giorno. Può essere l'occasione anche per voi, per muovervi un po'di più, organizzando un'attività insieme.
  • Stare in casa tutto il giorno, con il frigorifero e la dispensa a disposizione, è pericoloso: soprattutto se il frigorifero è pieno di gelati e la dispensa di merendine. In casa lasciate solo frutta e verdura, o alimenti che si devono cucinare. Così gli adolescenti (ma anche i loro genitori) non si faranno tentare.
  • Attenzione al menu proposto da nonne e zie, anche se sono la risorsa dell'estate, mettete un limite alla loro buona volontà in cucina: il loro sforzo di accontentare i ragazzi spesso si risolve in riempirli di bibite o cucinare solo quello che richiedono. Le regole devono essere chiare anche per loro - all'inizio brontoleranno, ma poi saranno grate di avere un motivo per non cedere - e la prima di tutte eliminare bibite e bere solo acqua, merenda proporzionata all'impegno fisico
  •  Pretendete il menu dei centri estivi e preferite quelli proposti da un nutrizionista: spesso per andare incontro ai gusti dei ragazzi esagerano con tutti quegli alimenti che voi cercate di limitare a casa (bastoncini di pesce, panini con hamburger, gelati, merendine, fritti, pizza....). Assicuratevi che possano avere frutta e verdura e fare merenda con la frutta.
  • In estate potrebbe essere più semplice fare i pasti in famiglia perchè è più facile combinare gli orari: non perdete quest'occasione e proponete pasti sani, evitate i precotti o le preparazioni industriali e le scatolette.
  • Cercate, nei limiti del possibile, di mantenere orari dei pasti regolari: è la prima regola per aiutare a evitare crisi di fame e iniziare a rimpinzarsi di alimenti spazzatura. Ricordatevi che sono ragazzi in crescita, perciò evitate di far saltare abitualmente i pasti (per esempio al mare o in gita) o di  sostituirli con un  panino o con un gelato: spesso possono non saziarli e stimolarli a spizzicare alimenti per il resto della giornata.
Se il ragazzo è già in sovrappeso, le vacanze possono essere l'occasione giusta per affrontare il problema, prima che il ritmo stressante dell'anno scolastico ricominci e l'organizzazione sia più complessa.
Parlatene con il medico o con un nutrizionista!

Nessun commento:

Posta un commento